• Sara Fazio - Accessori moda - Varazze
  • Diversamente Bijoux (Accessori moda - Bargagli (GE)) con Carlo Denei
  • Giovanna Parma - Abbigliamento sportivo - Ne
  • Alessio Aramini, Humayan Khan ed Elisabetta Filippello - Salotto di Dolcezza - Gelateria (Genova)
  • Viviane Crosa - Confetture e sciroppi - Genova
  • Davide Satta - Metalli - Genova
  • Paola Loleo - Restauro - Genova
  • Mario Rivaro - Cremeria delle Erbe - Genova
  • Ilaria Traverso - Ceramica - Genova
  • Elisabetta Comotto - Oreficeria - Genova

Regione Liguria: Cassa integrazione in deroga per COVID-19

24 Marzo 2020

Il decreto legge 'Cura Italia' n.18 del 17 marzo 2020, approvato dal Consiglio dei Ministri e pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 17 marzo 2020, introduce disposizioni urgenti per fronteggiare le conseguenze dell’emergenza Covid-19.

Il provvedimento prevede misure a sostegno di lavoratori, famiglie, aziende e per il potenziamento del sistema sanitario.

Regione Liguria a seguito di quanto disposto all’articolo 22 del citato decreto legge 18/2020, ha approvato, con deliberazione di Giunta Regionale n. 235 del 23 marzo 2020, l’Accordo Quadro per la concessione del trattamento della cassa integrazione in deroga, con riferimento  ai datori di lavoro del settore privato ivi compreso quello agricolo, della pesca e del terzo settore,  compresi gli enti religioni civilmente riconosciuti, per i quali non trovino applicazione le tutele previsti dalle vigenti disposizioni in materia di sospensione o riduzione di orario, in costanza di rapporto di lavoro.

Il trattamento può essere concesso, previo accordo con le organizzazioni sindacali comparativamente più rappresentative a livello nazionale per i datori di lavoro con più di 5 dipendenti, limitatamente ai lavoratori in forza alla data del 23 febbraio 2020 e comunque per un periodo non superiore a nove settimane.

Le aziende per i propri dipendenti devono presentare istanza, con allegati in formato.pdf il verbale di accordo sindacale (ove richiesto) e la copia fronte-retro del documento d’identità in corso di validità del sottoscrittore, esclusivamente in via telematica utilizzando l’apposito modulo on-line accessibile nella pagina “indice” della funzionalità Comunicazioni Obbligatorie on line attivabile dalla sezione “Servizi” della pagina www.regione.liguria.it.

Successivamente, una volta inviata telematicamente la domanda, deve essere scaricata la ricevuta della domanda di CIGD proposta dal sistema stesso e inviata, unitamente alla fotocopia copia fronte-retro del documento d’identità in corso di validità del sottoscrittore, alla Regione Liguria esclusivamente a mezzo posta elettronica certificata all’indirizzo protocollo@pec.regione.liguria.it.

Il manuale per gli utenti, contenente tutte le informazioni necessarie per accreditarsi e le istruzioni di compilazione delle domande, è pubblicato nella sezione Manuali nella pagina di accesso al servizio delle Comunicazioni obbligatorie online

Per ogni richiesta di informazione a carattere normativo è possibile inviare una mail all’indirizzo aiutonormativoderoga@regione.liguria.it.

Per ogni richiesta di informazione a carattere tecnico-informatico è possibile inviare una mail all’indirizzo aiutotecnicoderoga@regione.liguria.it.

Prima di poter attivare il sistema telematico che consente l’invio delle domande è necessario attendere l’assegnazione delle risorse da parte del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali e una circolare Inps che definisca più puntualmente alcuni dettagli operativi.

 

CLICCA QUI PER ACCEDERE AGLI ALLEGATI

 

Le attività di Rating di Confartigianato Liguria
VAI
PROGETTO AUTOCONTROLLO CARROZZERIE LIGURI - Dicembre 2013
VAI
SPECIALE ELEZIONI REGIONALI
VAI